STAGIONE 26
 













SERIE VII.985

CPro Calcio Posillipo9:0
TLimo FC3:0
CBagnoli1:1
CScorpions Piave2:2
TThe Parabens3:1
CTartufoni7:0
TDeportivo Prugna0:0
CDeportivo Prugna1:1
TTartufoni6:1
CThe Parabens4:1
TScorpions Piave3:1
TBagnoli0:3
CLimo FC3:0
TPro Calcio Posillipo6:0

CLASSIFICA

1Bagnoli40
2Tøftinghia31
3Deportivo Prugna27
4Scorpions Piave20
5The Parabens16
6Tartufoni16
7Limo FC12
8Pro Calcio Posillipo0

ROSA

#GiocatoreEtàPrRt
1A.Peura2614-11
2N.Kotromagias22144
3L.Modica21132
5D.Bartenwerffer29132
6M.Tāls18  
7D.Rivaben19112
8C.Gabmayer25142
9V.Montalto21  
10G.Arfè20137
11G.De Maio22137
12I.Attico21  
13N.Modenesi18  
14M.Pongrácz21132
15B.Linblad26123
16F.Blugaro24  
17M.Ferrer182 
18B.Herrera18  
19M.Schiavone221415
20E.Hijelmo2351
21G.P.Curto182 
24E.Pitzalis1721
--G.Cipriani18  
--L.Aversano19  
--A.Gilotti17  
All. G.Lawrance

03.09.2005 - PRIMA SETTIMANA DI MERCATO

I primi sette giorni di mercato passati in maniera stanca, segnati solo da piccoli movimenti di ritocco della rosa, come la risoluzione del contratto con Iginio Attico, portiere titolare per buona parte della stagione in Ottava e quest'anno secondo di Peura, e l'arrivo dei giovani centrocampisti Hannes Stridborn e Finn Hermansen, che rimarranno in prova prima di deciderne l'eventuale inserimento in rosa, si concludono con un acquisto ad effetto.
Da Jugadores, Quinta serie Americana, arriva Bradley Grant, 27enne regista cresciuto nel Wisconsin e pagato la somma record di 468.200 €. Una integrazione di alto livello nella rosa di Tøftinghia, a cui si chiede di elevare il tasso di competitività del centrocampo della squadra, apparso il reparto bisognoso di maggiori attenzioni.
Interprete d'eccezione, mister Lawrance traduce le sensazioni del nuovo acquisto: «Per lui è il primo ingaggio al di fuori della società in cui si è formato, arrivare qui come riferimento di un reparto intero è una notevole responsabilità. Però ci metterà tutto il suo impegno e la sua professionalità. E, dico io, anche la qualità.»

28.08.2005 - DE MAIO TORNA RE PER IL CONGEDO DALLA STAGIONE

Non segnava dalla seconda giornata, sette giorni prima, nell'andata con Posillipo, aveva debuttato in stagione con un "hattrick". Ora, un'altra tripla di De Maio chiude la stagione: quota 31 e promozione per Tøftinghia, attesa, secondo le prime indiscrezioni, da un girone di Sesta davvero equilibrato. Verso l'alto.
Dopo un'eccellente stagione sul campo, ora per mister Lawrance inizia un serrato periodo fra telefoni e scrivanie: «Mia moglie brontola sempre quando in vacanza passo del tempo al telefono per lavoro. Ma d'altro canto, i prossimi saranno sia i giorni del riposo che della costruzione della squadra.» Novità? «Stiamo seguendo qualche giovane interessante e soprattutto un paio di elementi di categoria. Da loro dovrà arrivare il salto di qualità.» Per cominciare, Benjamín Herrera torna in patria a Quijotex dopo due annate senza partecipazioni in gare ufficiali.
Intanto Schiavone sorride ai fotografi stringendo fra le mani l'assegno per il capocannoniere, forte dei 15 gol segnati nel torneo.

23.08.2005 - CEDUTO PONGRÁCZ, CENTRALE DELLE DUE PROMOZIONI

Nel primo pomeriggio di domenica 21 la società ha ceduto Mihály Pongrácz, difensore che fra poco compirà 22 anni, alla formazione Portoghese Real Alfornelos FC, impegnata nella corsa alla salvezza della locale Quinta serie.
Nelle due stagioni in terra Bolognese l'ex "tosaerba" numero 14 ha scritto 22 presenze (13 in questo campionato) per 3 gol totali. Mihály fu uno dei primi arrivi nella neonata società, al cui interno ha compiuto vistosi progressi, fino a raggiungere la valutazione di 292.000 €.
A completare il reparto è stato tesserato dai Norvegesi Skånland OIF il giovane Svein Berg, pagato 33.000 €, il cui transfer è giunto nella notte.

20.08.2005 - LA MATEMATICA PORTA LA SESTA

«Come Serena Grandi.» Prego, mister Lawrance? «Ho detto che la matematica porta la Sesta. Come anche Serena Grandi.» S-si. Certo. È una macchia di spumante quella che ha sulla giacca? «Ehi, ma come si permette? Se non fosse una così bella figliola mi arrabbierei parecchio!» In verità sono un uomo. Vede i baffi? «Urca. Embè, allora sarà meglio che la prossima stagione non veniamo promossi, due sbronze da festeggiamento sono già troppe, figuriamoci tre.» Vedo. Almeno il presidente Ilozzir è sobrio? «Chi? *Burp*»
Presidente Ilozzir, seconda promozione in fila, ora si entra nelle categorie dei grandi. «Già, però abbiamo tempo e risorse per attrezzarci. E peccato per il brutto tempo di oggi, sennò avremmo avuto lo stadio pieno ed in vista della prossima stagione è una priorità aumentarne la capienza.»

13.08.2005 - A LEZIONE DI SESTA

Non basta a mister Lawrance la riproposizione del 5-4-1 (questa volta con l'aggiunta di un pressing a tutto campo riuscito solo nel primo tempo) per arginare la capolista: Bagnoli si dimostra più forte di ogni briglia tattica e anche senza sfondare in attacco pianta le tende a centrocampo e lascia per strada solo una punizione all'83° che Arfè stampa sul palo.
Debutta a destra Curto e sulla stessa corsia torna senza grande fortuna Hijelmo, mentre dall'altra parte Rivaben supporta bene l'isolato Schiavone, finendo però per subire le incursioni del dirimpettaio Üzen e Peura si segnala per due importanti parate ma una prestazione meno costante del solito.
Dopo il ritorno alla realtà a spezzare 14 turni senza conoscere sconfitta, ora c'è attesa per il match point promozione in casa con Limo.

06.08.2005 - CON UN PIEDE IN SESTA

È il minuto 65 alla Scorpions Arena e Gianfranco Arfè si avvicina sicuro al dischetto del rigore e spiazza il portiere. 2:1 per Tøftinghia, mentre Bagnoli sta da tempo battendo Deportivo con ampio margine. È il momento in cui nasce il vantaggio di 7 punti che a tre giornate dal termine significa mezza certezza di aver guadagnato la promozione in Sesta.
Dalle parole di mister Lawrance traspare più che semplice soddisfazione: «Abbiamo giocato molto bene, credo sia stata fondamentale la spinta a sinistra di Rivaben, da lì sono nati i due gol su azione e abbiamo fatto breccia nella difesa di Scorpions.» Vista anche la squalifica di Linblad, con Bagnoli si punterà a limitare i danni? «C'è un rapporto cordiale con il loro mister, proveremo a sorprenderli in qualche modo. Certo, loro sono più forti e poi immagino vorranno festeggiare.»

30.07.2005 - TØFTINGHIA-THE PARABENS 4:1

Pratica vittoria in vista della coppia di trasferte che può decidere la promozione. Nel penultimo impegno di stagione alla Tøfting & Pelussi Arena ancora una volta esaurita è Schiavone e confermare il suo stato di grazia con una tripletta, arricchita dal rigore trasformato da Arfè.
Nel dopopartita non si nega il patròn Ilozzir: «Bene bene, sono fiducioso per la conclusione in gloria della stagione. Chiudere il discorso sabato in casa di Scorpions sarebbe grandioso, un chiaro segnale di merito, però non dovremo farci prendere dalla frenesia.» Capitolo mercato. «La squadra sarà rafforzata comunque. I tifosi stiano tranquilli, arriveranno giocatori forti da categorie superiori. D'altra parte, del gruppo che ci ha allietato in queste due stagioni, in molti saranno importanti elementi anche in caso di crescita di livello.»

23.07.2005 - ARFÈ DIECI E LODE

Ritornano quegli spazi nella difesa avversaria che Schiavone sette giorni fa rimpiangeva ed il panzer di Tøftinghia ne approfitta, aprendo e chiudendo le marcature con una doppietta che archivia la pratica Tartufoni.
Ancora una novità in campo: il 4-3-1-2 con Arfè vertice alto di centrocampo a suggerire e finalizzare, come in occasione dello 0:3, decimo gol in carriera per lui. Mister Lawrance, esperimento riuscito? «Si, è stato un buon test, anche se come al solito, una volta sbloccato il risultato, abbiamo segnato tanto. Quello che invece ci manca è il portare a nostro favore le partite incerte ed in equilibrio. Ad ogni modo, non mi sto di certo lamentando!»

16.07.2005 - UN PAREGGIO DA ATTACCARE

È soprattutto una replica tattica, quella che Deportivo propone a Tøftinghia, desiderosa di scappare in classifica. I "tosaerba" tornano al consueto 4-4-2, gli ospiti abbandonano l'atteso 3-4-3 per proporre un modulo speculare e più coperto. Come sette giorni fa, sono poche le occasioni da rete: ancora Kotromagias rinfocola le voglie di fuga, che subito dopo l'intervallo tornano a specchiarsi in una classifica tornata equilibrata alle spalle di Bagnoli.
Non fa drammi Matteo Schiavone, l'unico a provarci, con un diagonale fuori di poco al minuto 70: «Io e De Maio non ci sentiamo sotto accusa, in queste ultime due settimane sono mancati i nostri gol, ma le partite sono state molto equilibrate, nessun giocatore ha mai avuto troppi spazi per andare a segno.»
Quattro scontri diretti, quattro pareggi, dove si deciderà la stagione?

09.07.2005 - UN PAREGGIO DA DIFENDERE

Lo 0:0 ottenuto sul campo di Deportivo La Prugna soddisfa mister Lawrance: «Le recenti partite li segnalavano come la seconda o terza forza del girone, per noi è stato importante non perdere, ora ci aspetta l'imminente ritorno, magari replicando l'effetto sorpresa.»
Già, il 5-4-1. «Siamo fortunati ad avere una condizione generale molto buona, per questo ho potuto cambiare parecchio fra i titolari. Hijelmo e non Rivaben perchè Enrique aveva destato ottime impressioni nelle recenti amichevoli e garantisce più apporto al centrocampo. Poi Pitzalis ha meritato la conferma, soprattutto volendo rinforzare la difesa.»

25.06.2005 - MISTER LAWRANCE SCOPRE LE CARTE

Alla quinta giornata si sgranano le posizioni in classifica e, non senza stupire, Tøftinghia è solitaria sul secondo gradino. Mister Lawrance testimonia l'ambiente allegro dello spogliatoio: «Anche oggi non posso che dirmi soddisfatto della partita, l'unico neo è l'espulsione di Modica sul 3 a 0, ma per punizione gli abbiamo già fatto raccogliere qualche saponetta in più sotto la doccia.»
Ora i tifosi non nascondono le loro ambizioni: «Adesso abbiamo la sfida in casa con Tartufoni, speriamo di divorarceli ed alimentare il nostro piazzamento nelle prime due, a questo punto negare di essere competitivi sarebbe impossibile e comunque controproducente. Si, puntiamo ad essere promossi in Sesta!»

18.06.2005 - LA NEMESI SFIORATA

Sabato scorso il pareggio con Bagnoli ha lasciato più di una recriminazione all'ex di Sesta. Oggi è invece Tøftinghia a non poter festeggiare una vittoria tanto meritata quanto clamorosamente compromessa, sotto per 0:2 all'intervallo.
Nonostante la superiorità in tutti i reparti, il 2:2 è stato sudatissimo, arrivato solo al minuto 81, grazie ad un'azione solitaria di Arfè.
Infine, nel pomeriggio di sabato è stato ceduto Luca Grazioso agli Spagnoli di Esbarataos, in testa alla locale Nona serie. Grazioso si lascia alle spalle 2 presenze, fra cui quella nel debutto della squadra, ed una rete.

11.06.2005 - KOTROMAGIAS USA LA TESTA

Ci vuole una zuccata del centrale di origini greche per acchiappare un pareggio soffertissimo, equilibrato nelle occasioni da gol (4 a 5), ma con il centrocampo nelle mani degli avversari ed un Peura più di una volta decisivo.
Le parole del goleador di giornata: «Per noi è un pareggio ben accetto, d'altronde oggi si è capito chiaramente quale sia la favorita nel girone. Noi abbiamo resistito e ribattuto quanto possibile.»

04.06.2005 - LIMO FC-TØFTINGHIA 0:3

Seconda vittoria nel girone, in attesa della doppia sfida interna con le due temibili ex formazioni di Sesta divisione.
Intanto è stato definito il calendario delle prossime amichevoli: mercoledì mattina la squadra sarà in Svizzera per sfidare la pariserie Dynamo Karacho e martedì 14 la sfida con Virtus Bologna FC sancirà l'intitolazione ufficiale della Stig Tøfting & Andrés Pelussi Arena ai due atleti cui la società è dedicata.

28.05.2005 - BUONISSIMA LA PRIMA

«La miglior partita della nostra storia» pontifica garrulo mister Lawrance. Statistiche alla mano, anche la miglior valutazione di squadra dell'intero girone. «Ah, ma se pensiamo di essere già salvi, o già promossi, vedremo a stagione in corso a quale traguardo mirare, sbagliamo di grosso.»
Resta comunque un debutto da record, che più per il risultato (l'avversaria, altra neopromossa, è stata rifondata da pochissimo) vale per la prestazione della squadra, impeccabile in ogni reparto. Non sarà sempre così e comunque in un 9:0 poteva forse mancare la tripletta di De Maio?

23.05.2005 - SEVENTH GRADE DANCE

A calendari ufficializzati, Tøftinghia debutterà in Settima ospitando l'altra neopromossa Pro Calcio Posillipo.
Intanto, dopo il summit di sabato notte a base di Lambrusco e birra chiara con il presidente di Dastardly FC, è da considerare chiuso il mercato con l'annuncio dell'ingaggio dei giovanissimi Gian Paolo Curto e Mart Ferrer, costati 16.000 € in due, per completare il progetto di crescita dei giovani del reparto di difesa.

18.05.2005 - SECONDA SETTIMANA DI MERCATO

Prosegue incessante la campagna acquisti e cessioni di Tøftinghia: il secondo round di presentazioni accoglie Enrique Hijelmo, ala 23enne Colombiana costata 41.000 €. Mister Lawrance spiega: «Un arrivo molto importante, se pensiamo che abbiamo affrontato tutta la scorsa stagione con il solo Rivaben come esterno di ruolo. Ora avremo più scelta: fra i due per lo stesso modulo e fra soluzioni tattiche, impiegandoli entrambi.»
Il crogiuolo di nazioni dentro la rosa si allarga con il 18enne Lettone Miks Tāls, promettente centrale prelevato per 6.000 € da GTP che si aggrega alla nidiata di giovani difensori composta da Modenesi, Åkerdahl ed i noti titolari della scorsa stagione.
Ad inizio settimana si era invece conclusa la fulminea avventura fra i "tosaerba" di Wolter Maan, ceduto ad FC Æemil per 51.000 € dopo una sola presenza condita dalla doppietta contro Trinidad de Cuba, così come il primo guardiano della porta di Tøftinghia, Enzo Pastore, era stato ceduto a Pusu FK, in Sesta divisione Norvegese.

 
© Real Rizzo 1996. Inopinatamente fondato il 02.02.2000. Tutte le immagini ed i testi appartengono al sito e ai suoi realizzatori.